Ideale per Famiglie

Nella vita mi è sempre piaciuto buttarmi nelle situazioni più disparate, soprattutto in quelle che meno mi appartengono. Il concetto alla base di questo personale dogma non è uno sfrenato senso di autolesionismo ma è più una questione di curiosità. Mi nutro di personaggi e situazione che, proprio perché spesso distanti da me, sono in grado aggiungere qualcosa di nuovo nella mia testolina.
Dite che mi sbaglio?

Ho riflettuto sull’argomento quando domenica scorsa, durante una passeggiata a Bevagna con una mia amica , le ho confessato che lo scorso anno mi sono vestita con abiti medievali per il Mercato delle Gaite. Anna non voleva crederci. Lei sostiene che sono sempre troppo curata nell’abbigliamento e che non posso essermi veramente “mascherata” per prendere parte a questa rappresentazione fuori dal tempo!

Per prima cosa le ho spiegato che non si tratta di una maschera da carnevale…
A dirla tutta, non era mai balenata nemmeno a me un’idea del genere ma posso dire che è stata un’esperienza divertente. E vi spiego il perché.
Il Mercato delle Gaite è una manifestazione che ha lo scopo di ricostruire la vita quotidiana dell’uomo medievale ed i mestieri antichi. Le Gaite non sono altro che i rioni di Bevagna (San Giorgio, San Giovanni, Santa Maria e San Pietro) che si sfidano in gare e competizioni storiche.
Molte delle vie dove si svolgono le scene non sono direttamente visibili al pubblico. L’atmosfera è si surreale ma può essere vissuta a pieno solo se, durante la rappresentazione che si svolge a turno all’interno di ogni Gaita, ci si veste e si partecipa attivamente. Affittare un vestito non è un problema.

Il Mercato delle Gaite quest’anno si svolge dal 19 fino al 28 Giugno. Io consiglio vivamente a tutti di organizzare un fine settimana a Bevagna in questi giorni. Dormire e mangiare è semplice.
Il mio posto preferito è La Bottega di Assù: qui arte, cultura, cibi semplici e l’accoglienza della proprietaria rendono magico il ristoro. Io, per farvi capire quanto amo questo posticino, lo definisco “un mondo nel mondo”.
Per chi invece desidera calarsi nell’atmosfera al 100%, sono aperte le taverne che propongono vari piatti medievali (la domenica aperte anche a pranzo).
La zona è ricca di B&B e Agriturismi ma se volete alloggiare nel cuore del borgo, molto raffinato è L’Orto degli Angeli: una residenza d’epoca con alloggi dislocati in due palazzi differenti e che conservano gran parte della struttura e degli arredi originari. Anche La Locanda Spiritodivino è perfetta se volete rimanere in zona centrale.
Lo so, lo so, non vi ho ancora detto dove andare a fare shopping!! Ebbene si, Bevagna è piena di botteghe artigianali di ogni genere ma il mio sguardo (e non solo…) si è perso in due negozietti in particolare dedicati a gioielli e alla lavorazione di pietre preziose, uno è il Laboratorio Orafo Mevaurum e un’altro, di cui non ricordo il nome, si trova in Piazza Maggiore.

Andate a Bevagna per il Mercato delle Gaite, riportate a casa la vostra esperienza e se avete voglia raccontatemela…

INFO
www.prolocobevagna.it
www.ilmercatodellegaite.it
www.ortoangeli.it
www.redibis.it
www.spiritodivino.net