Ideale per Famiglie

È arrivato settembre ma il desiderio di sole, mare e spiagge non si lascia scoraggiare da un possibile imminente arrivo dell’autunno. Tra i miei pensieri è ancora estate e quindi vi riporto, ancora una volta, nel meraviglioso Sud. Seconda tappa del mio tour siciliano: Castellammare del Golfo e la Riserva Naturale dello Zingaro. Senza perdermi tra le tante divagazioni che potrei fare, vi racconto il meglio della mia esperienza.

Mare siciliano

Castellammare del Golfo è il punto di partenza ideale per una vacanza che incolla insieme mare cristallino e buon cibo, è perfetta per essere vissuta da gruppi di amici, coppie e famiglie. Ma, che si alloggi in un albergo o in una delle tante casette che si affacciano sul golfo di Castellammare, non bisogna di certo farsi mancare…il Penelope Tour.

A BORDO DEL CATAMARANO PENELOPE
Non ci crederete ma ho scoperto il Penelope Tour guardando il programma televisivo Sereno Variabile giusto una settimana prima di partire. Osvaldo Bevilacqua parlava di questo fantastico giro in catamarano alla scoperta della costa occidentale della Sicilia e non mi sono lasciata sfuggire quest’occasione. Prenotato il biglietto via telefono la sera prima e acquistato il giorno stesso della partenza presso il porto, mi sono ritrovata a bordo di questa imbarcazione capitanata da Sergio. All’arrivo sono stata accolta dal piacevole equipaggio e dal marinaio Salvatore, un divertente siciliano DOC, che subito ha messo a proprio agio tutti gli ospiti con sfogliatine e caffè freddo.
Il bello di questa mini crociera con il catamarano Penelope è che, essendo abituati a vivere le spiagge con ombrellone e telo, non abbiamo la minima idea di come sia la morfologia della costa vista dal mare. Andando verso San Vito Lo Capo, sarà Salvatore a mostrarvi la Grotta delle Colombe, quella a forma di conchiglia, le diverse stratificazioni della roccia e a darvi spiegazioni su tante altre particolarità della zona visibili solo a bordo di una barca. Le altre tappe di questo viaggio sono Cala dell’Uzzo, favolosa caletta della Riserva dello Zingaro, e i Faraglioni di Scopello con la tonnara. Non mancano cenni storici, bagni rinfrescanti e momenti divertenti, Salvatore è un vero personaggio!
Perché scegliere questo tour? Perché il catamarano ospita non più di 20/25 persone, c’è un bel clima senza il sovraffollamento tipico di certi tour organizzati, non costa molto e a metà mattina viene offerta una gigantesca anguria…

Un cenno doveroso va fatto anche alla Riserva dello Zingaro. Si tratta un’area naturale protetta, lunga circa 7 km, che parte da Scopello (ingresso sud) fino a San Vito Lo Capo (ingresso nord). Percorrerla tutta richiede almeno circa 2 ore di camminata (sola andata) ma, che si entri da Scopello o da San Vito Lo Capo, dopo un quarto d’ora di passeggiata, si arriva già alla prima caletta. Per questa avventura sono necessarie delle scarpe comode e la fatica della traversata sarà ripagata dal panorama e dalle 6 calette tutte con spiagge ciottolose e acqua trasparente ricca di pesci occhiello che vi gireranno intorno a pochi centimetri di distanza. Importante: ci sono degli orari di apertura, da verificare sul sito, e per entrare si paga ma se siete da queste parti è una tappa imperdibile. Io ci sono andata per ben due giorni di seguito! Vi consiglio anche di andare la mattina presto, nelle ore meno calde, e trovare un posticino non sarà difficile.

Altra meta serale, da non perdere, è il Malandrino, un locale molto carino e situato in Corso Bernardo Mattarella, pieno centro di Castellammmare. L’ho scelto per un aperitivo e alla fine ci sono rimasta a cena! Piatti sfiziosi, ambiente curato e personale cordiale. Provate le polpette di melanzane e la tagliata di tonno, il pesce è tutto fresco! Da qui potrete poi dirigervi nella Gelateria Garibaldi dove troverete la miglior granita di mandorle della zona. Buono anche il gelato artigianale.

È difficile raccontare in poche parole tutte le piacevoli sensazioni che solo la Sicilia può regalare. Avrei ancora molto da dire sulla tavola calda Sapori di Sicilia che fa un cous cous da asporto di altissimo livello e del B&B Fantasie di Forno, che unisce il dormire con le prelibatezze che solo un forno locale può offrire (pane cunzato da oscar).

Ps. Se leggete questo articolo a settembre inoltrato, non scoraggiatevi. Queste zone sono bellissime e anche molto calde fino a fine ottobre. E non lo dico io, lo ha detto l’autoctono Salvatore!!

Mi tengo a disposizione per coloro che necessitano di altre informazioni.

INFO

www.prolococastellammare.it
www.castellammareonline.it
www.penelopetour.it
www.riservazingaro.it
www.ilmalandrino.com
Gelateria Garibaldi 
Sereno Variabile – Servizio su Castellammare del Golfo