Ad un mese dal termine dell’Expo 2015 ospitato dalla città di Milano, non potevo esimermi dal raccontare le sensazioni e le emozioni, ma anche le perplessità, sull’evento che ha animato, nel bene e nel male, la maggior parte degli italiani. Ecco come sono andate le mie due giornate milanesi…

Certo, definirle solo milanesi è riduttivo. La sensazione che ho avuto è stata quella di poter raccogliere il frutto del mondo intero. Del resto, come riporta il sito ufficiale, Expo Milano 2015 è un’esposizione universale accolta dall’Italia ed è il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione; una vetrina in cui tutti Paesi propongono le proprie tecnologie per garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. Prima di raccontare i punti cardine del mio tour, devo fare un personale elogio alla genialità del tema al centro di questa manifestazione “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.  A mio modesto parere, qui lo spirito italiano ha trovato il fil rouge capace di coinvolgere ogni popolo… il CIBO, uno dei capisaldi della nostra cultura. Mai argomento fu più azzeccato negli ultimi 50 anni di Expo!

Leggi Tutto…