Potete trovare scritto in qualsiasi guida turistica che Cortona è un delizioso borgo adagiato su collina al confine tra Umbria e Toscana e che, già come lo era per gli antichi Etruschi, rappresenta un punto strategico per raggiungere altrettanti luoghi interessanti. Ma che Cortona è il borgo del gusto no, potrete scoprirlo solo continuando a leggere questo articolo.

IL GUSTO PER LE BELLE COSE

Quando scrivo “borgo del gusto” vi propongo uno sciocco gioco di parole. Il gusto qui non è solo quello del palato, che sicuramente appartiene alla cucina aretina, ma è inteso come l’amore per le belle cose. Il senso estetico è un po’ una proprietà intrinseca dei toscani, ma a Cortona, ad ogni metro che ci viene concesso di calpestare, c’è sempre un buon motivo per esclamare: “che meraviglia!”. Per i vicoli del borgo si respira vera artisticità e sono moltissime le botteghe di artigiani che espongono le loro creazioni: pittori, scultori e mastri orafi. Lungo tutta via Nazionale, chiamata Ruga Piana dai cortonesi, non mancherà occasione di trovare materiale interessante. Altra passione che proprio non manca da queste parti è l’attenzione verso le cose antiche: l’antiquariato viene trattato con una certa sacralità!
A tal proposito, se siete amanti di antichità e del vintage dovete assolutamente andare a Cortona la 4°domenica di ogni mese. In tutta Piazza Signorelli, dalle 9.00 fino alle 20.00, una stesa di bancarelle con oggetti usati, articoli di collezionismo e modernariato vi attende con tantissime cose particolari! Altro appuntamento immancabile è la Mostra Antiquaria che si tiene tra agosto e settembre da oltre cinquant’anni.

E SE SI PARLA DI BOTTEGHE…

Tra tutte le botteghe artigiane di Cortona, vi consiglio di fare capolino nell’atelier di Sara Lovari, in Vicolo Fierli 3. Nel caso trovaste chiuso il suo laboratorio, concedetevi il piacere di spalmarvi sulla vetrina, un po’ come si faceva da bambini davanti ai negozi di giocattoli, e perdete lo sguardo tra le sue carte da lavoro e le tele in costruzione. Questa giovane pittrice molto apprezzata a livello nazionale, che vanta la presenza in varie gallerie sparse nel mondo, si diletta a creare dei quadri che hanno come soggetti principali manichini, ombrelli e macchinette per il caffè. Potete vedere qualche sua opera esposta anche in via Nazionale. Trovo doveroso coltivare il Made in Italy e le nostre giovani artiste!

DOVE DORMIRE

Il centro storico di Cortona si snoda principalmente tra Piazza Garibaldi e via Nazionale, fino a Piazza della Repubblica e l’adiacente Piazza Signorelli. Per godersi appieno il borgo, la cosa migliore è scegliere una sistemazione direttamente nel cuore di Cortona. Personalmente ho optato per l’Hotel San Luca: forse pecca leggermente per lo stile un po’ datato, ma è situato in una posizione strategica e mi ha permesso di girare senza il pensiero: “E adesso dove parcheggio la macchina?”.

COSA VEDERE

Beh, oltre ad una visita al Duomo, non potete di certo perdervi il MAEC, il museo situato all’interno di Palazzo Casali. L’area espositiva è suddivisa in due sezioni dedicate rispettivamente all’Accademia Etrusca e alla Città etrusca e romana di Cortona; ma soprattutto il MAEC ospita preziosi reperti provenienti dalle tombe etrusche del circondario della città. Nei mesi autunnali, il lunedì dovrebbe essere sempre chiuso quindi, prima di andare all’avventura, prendete informazioni sugli orari di apertura direttamente sul sito del museo.

DOVE MANGIARE

Signori, vi trovate in Toscana! Se siete a dieta abbandonate l’idea di mangiare insalatine o cibo ipocalorico. Cortona tiene fede alla tradizione culinaria regionale e quindi non potete esimervi da un buon bicchiere di Chianti o di un Brunello di Montalcino, da accompagnare con bruschette all’olio extra vergine di oliva, due fette di finocchiona e un pezzo di pecorino toscano. Ecco per voi due posticini, provati e approvati dalla sottoscritta, che non deluderanno le vostra aspettative: il Cacio Brillo di Cortona, da scegliere per un aperitivo con vista Teatro Signorelli, e il Beerbone Art Burger, locale raffinato capace di creare gustosi abbinamenti tra prodotti locali e cibi più ricercati.

CURIOSITA’

Se ancora non siete convinti e avete bisogno di qualche altro pretesto per decidere di visitare Cortona, sappiate che la cittadina è stata scelta, per la sua bellezza estetica, da Roberto Benigni per girare “La Vita è Bella” ed è la città di Jovanotti. Se siete fortunati magari vi capiterà di incontrare il cantante per le vie del centro…

INFO – CORTONA: IL BORGO DEL GUSTO

www.comunedicortona.it
www.cortonaweb.net
www.saralovari.it
Hotel San Luca
www.cortonamaec.org
www.ilcaciobrillo.com
Beerbone Art Burger
www.cortonamixfestiva