Quante volte avete letto articoli e consigli di viaggio relativi a New York City? Anch’io, girando per il web, ho trovato ogni informazione possibile e inimmaginabile: vedere la metropoli in 15 giorni oppure in 7; tutto quello che serve sapere prima di partire o come organizzare un soggiorno low cost. Ho trovato anche le 10 cose da non perdere o tutte le cose da fare dislocate nei vari distretti della città…
Però, tra tutto questo turbinio di articoli, blog e blogger, non ho trovato qualcuno che proponesse una vacanza a New York componibile in base alle specifiche esigenze di ognuno di noi!
Lo scopo di questo mio articolo, che si basa sulla mia esperienza e in questo momento anche sulla nostalgia, è quello di proporvi le attrazioni più importanti della Grande Mela divise per interessi. Sarete quindi voi a decidere se abbinare una giornata di shopping sulla Fifth Avenue ad uno spettacolo teatrale a Broadway.


Spero che tutto quello che leggerete possa esservi utile. In caso contrario potrete scrivere le vostre lamentele al mio indirizzo email inesistente.

Informazioni di servizio. New York City è così grande che in effetti certe cose è bene saperle prima di partire. Quindi, nel caso non ne foste a conoscenza, vi informo che la città è composta da cinque distretti tutti ben collegati dalla metro: Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island.
Dormire a Manhattan è sicuramente l’ideale per evitare troppi spostamenti, ma non è proprio economico. Se siete in più persone potete però affittare una casa: io ero tra Soho e Little Italy, in un appartamento fatto di mattoncini rossi ed insegne luminose. Dalla mia finestra si vedeva la scala antincendio ed è stato semplicemente normale pensare di essere in una web series o in compagnia di Audrey Hepburn intenta a cantare Moon River.
Bene, è ora giunto il momento di farvi la Mia Best List!

STORIA

Se la storia è quello che vi appassiona di una grande città, questa è la lista giusta per voi.
ELLIS ISLAND. Ellis Island è un’isola alla foce del fiume Hudson nella baia di New York. Fino al 1954, anno della sua chiusura, è stato il principale punto d’ingresso per gli immigranti che sbarcavano negli Stati Uniti. Presso il Museo dell’immigrazione potrete rivivere le emozioni di chi per la prima volta arrivava nella metropoli. Per raggiungere Ellis Island prendete il battello da Battery Park (zona sud di Manhattan).

STATUA DELLA LIBERTÀ. Siete a NYC! Come mancare a questo appuntamento? La speciale signora, simbolo di democrazia e libertà, fu donata in regalo dai francesi agli Stati Uniti per il centenario dalla Guerra d’Indipendenza. Ci si arriva tramite lo stesso battello che va ad Ellis Island.

WORLD TRADE CENTER. Chiamato anche Ground Zero, il sito dove si trova il World Trade Center oggi ospita il memorial delle vittime dell’11 settembre. Se siete sensibili alla tematica, sappiate che questo luogo vi emozionerà tantissimo.

ARCHITETTURA  A NEW YORK

Amanti di strutture ed edifici, NYC sarà per voi il paese dei balocchi!
EMPIRE STATE BUILDING. Grazie alla sua altezza e alla terrazza panoramica dell’ottantaseiesimo piano, questo edificio rappresenta uno dei simboli della città. È perfetto per ammirare lo skyline di Manhattan, per scattare delle foto ricordo o per godere dell’impagabile sensazione di avere l’intera città in mano. Per raggiungerlo basta arrivare all’angolo tra la Fifth Avenue e la West 34th Street.
GRAND CENTRAL TERMINAL. Adoro questa stazione. Utilizzata come sfondo per tantissimi film, ha qualcosa di magico. È un bacino naturale di volti, storie e infiniti viaggi. Il soffitto ritrae una mappa stellare con 2500 stelle ed è la stazione ferroviaria più grande del mondo per numero di banchine e area occupata. Se tutto questo non vi basta, leggete altre curiosità qui

HIGH LINE. Non ne avete mai sentito parlare? È un bellissimo esempio di “riciclo urbano” che si presenta agli occhi dei visitatori come un parco sopraelevato costruito sulla struttura di una vecchia ferrovia. Perfetto per una passeggiata non convenzionale.
Potete accedere da Gansevoort Street (Meatpacking District) o dalla West 20th Street (Chelsea).

FLATIRON BUILDING.
Poche parole per dirvi che questo palazzo si chiama così perché visto dall’alto ricorda un ferro da stiro. Non volete andare a fotografarlo? Si trova al 175 della Fifth Avenue.

Ovviamente mi sono soffermata sulle tre attrazioni che ritengo più interessanti.
Non dimentico però l’eleganza del Chrysler Building (potete ammirarlo dalla terrazza dell’Empire), l’importanza del Palazzo delle Nazioni Unite o i grandi grattacieli di Financial District che ti obbligano a camminare con il naso all’insù. Se invece preferite i quartieri dall’aria familiare, Little Italy, Soho, TriBeca, Nolita o il Greenwich Village potrebbero essere la vostra meta ideale.

ARTE

GUGGENHEIM MUSEUM. Interessante anche per la sua architettura, questo museo d’arte moderna e arte contemporanea espone opere di grandi artisti come Chagall, Gauguin, Kandinsky, Miró, Mondrian e Pablo Picasso. Inoltre, è spesso teatro di mostre itineranti. Il Guggenheim si trova lungo la Fifth Avenue e qui potete scoprire cosa c’è in calendario.

MoMA. Acronimo di Museum of Modern Art, il MoMA ospita la più ricercata collezione di oggetti di design, dipinti, fotografie, illustrazioni, film e opere multimediali del XIX e XX secolo; per quanto mi riguarda, è uno dei musei più interessanti di New York. Il visitatore può scegliere di fare la visita breve, lunga o quella in famiglia. All’ingresso prendete la piantina guida che riporta la lista degli artisti preferiti dai visitatori: sarà utilissima per selezionare in vostro tour.
Il MoMA si trova sulla West 53rd Street, tra la 5th e la 6th.

THE MET. Il Met non è altro che il nomignolo del Metropolitan Museum of Art, uno dei più grandi musei del mondo con una collezione permanente che vanta più di due milioni di opere d’arte, suddivise in 19 sezioni. Sono esposti manufatti risalenti all’antichità classica e all’antico Egitto, armature, strumenti musicali, dipinti e sculture dei più grandi maestri europei. Avete presente “La grande onda fuori Kanagawa” di Hokusai? Una copia la trovate qui, al numero 1000 della Fifth Avenue, davanti a Central Park.

DIVERTIMENTO

Ok. Viva la cultura ma anche il puro divertimento! Sono sempre dell’idea che durante un viaggio bisogna variare il più possibile le esperienze. E allora ecco alcune situazioni possibili…

MADISON SQUARE GARDEN. Il The Garden è lo stadio conosciuto soprattutto per essere il campo delle partite della squadra di basket dei New York Knicks e quella di hockey dei New York Rangers. Ospita anche i match della New York Liberty (WNBA) e dei St. John’s Red Storm (NCAA). L’arena, inoltre, è il teatro di concerti planetari di star come Lady Gaga o Bob Dylan. Insomma, tra sport e musica troverete sicuramente lo spettacolo più giusto per una serata da vero “yankee”. Ha cambiato sede più volte ma attualmente è sulla 7th Avenue, tra la 31esima e la 33esima strada.

CONEY ISLAND. Coney Island è il nome di una penisola e di un quartiere situato nella zona sud della circoscrizione di Brooklyn. È conosciuta per le sue spiagge, per i fast food e per i suoi coloratissimi luna park! Ci vogliono almeno 40 minuti di metro per arrivare ma quello che vedrete ripagherà il viaggio! Da Manhattan sono 4 le linee che arrivano alla stazione Coney Island Stillwell Avenue (D/F/N/Q); una volta scesi già vi troverete davanti una delle principali attrazioni: Nathan’s Famous, ovvero l’inventore degli hot dog.

BROADWAY. Per antonomasia Broadway è la culla dei teatri, se ne trovano oltre 40 con sale da almeno 500 posti.
Broadway (letteralmente via larga) si trova nell’omonima avenue di Manhattan; se l’idea vi stimola, leggete il palinsesto e troverete sicuramente lo spettacolo che fa per voi!

FILM A NEW YORK

«Non è semplicemente fantastico? Non ti può accadere nulla di brutto in un posto così» questo è quello che dice Holly Golightly, interpretata da Audrey Hepburn, in Colazione da Tiffany mentre con Paul cerca di far incidere una frase sull’anello trovato in un pacchetto delle noccioline.
E non si può che condividere questa sensazione. Tutto a New York vi parla di film o serie tv. E allora, sulle tracce dei nostri personaggi preferiti, ecco cosa potete vedere.

NEW YORK PUBLIC LIBRARY. Cosa hanno girato in questa biblioteca? Vi suggerisco giusto un paio di titoli: Ghostbusters e The Day After TomorrowLa sede centrale, lo Stephen A. Schwarzman Building, è composta da quattro piani e non è solo un luogo dove trovare libri, ma è un vero e proprio tempio della cultura e delle curiosità: dentro vi aspetta anche il peluche originale di Winnie-the-Pooh (1921). La biblioteca è visitabile gratuitamente e si trova sulla Fifth Avenue, all’altezza della 42esima strada. Riconoscerla sarà facile: è l’edificio con due grandi leoni di marmo posti ai lati della gradinata.

SEX AND THE CITY, FRIENDS E HARRY TI PRESENTO SALLY. Se i vostri beniamini sono Carrie Bradshaw o Phoebe, allora dirigetevi nel delizioso quartiere di Greenwich Village. Il palazzo di Friends si trova esattamente all’incrocio fra Groove Street e Bedford Street. Se invece volete concedervi una cena nello stesso locale dove Carrie ha festeggiato il suo 35esimo compleanno, dovere cercare il ristorante “Cantinori” vicino a Washington Square Park (32 East 10th St ). A completare il trittico, sempre nel Greenwich Village all’inizio della Fifth Avenue, non potete non farvi una foto sotto l’Arco del Washington Square Park in omaggio a Harry ti presento Sally!

BROOKLYN: C’ERA UNA VOLTA IN AMERICA. Fatevi una passeggiata panoramica e attraversate l’imponente Ponte di Brooklyn: andando alla scoperta del DUMBO, Down Under Manhattan and Brooklyn Bridge, vi imbatterete in uno scorcio interessante, quello della banda di Noodles nel film C’era una volta in America diretto da Sergio Leone. Pelle d’oca assicurata! (all’incrocio tra Washington St e Water St).

CENTRAL PARK. Central Park non ha bisogno di grandi presentazioni. Il più grande parco di Manhattan è perfetto per passeggiate, divertimento o per scattare fotografie da far invidia ai vostri amici. In qualsiasi stagione vi capiterà di vederlo, questo luogo evocherà sempre grandissime emozioni. Certo è che se volete rivedere le stesse scenografie di film come Nemiche Amiche, Autumn in New York o Come Eravamo meglio andare a Central Park in autunno durante l’evento naturale del “fall foliage”; i colori degli alberi vi lasceranno a bocca aperta.

CIBO BUON CIBO

COLAZIONE. Quando si parla di mangiare, tra le esperienze imperdibili c’è la colazione all’americana.
I posti per me ormai diventati dei sacri templi del breakfast time sono tre: il Pershing Square, presso Grand Central Terminal, dove servono dei pancake spaziali; il Delicatessen, al 54 Prince St, perfetto se già di prima mattina avete voglia di 1200 calorie ben ripartite tra patatine fritte, uova e bacon; infine il Dean&Deluca, ce ne sono diversi a NYC, dove potrete trovare dei croissant alle mandorle meravigliosi!
I primi due posti sono ideali anche pranzo e cena, anche se il Pershing è un po’ costoso, mentre il D&D è anche un market.

STREET FOOD. A Manhattan non morirete di fame. In ogni angolo della città non mancano i carretti che vendono gli hot dog e con un paio di dollari la merenda è fatta! Se poi volete qualcosa di più alternativo… provate Shake Shack, quello all’interno di Madison Square Park. Voi ordinate qualcosa, tipo le spettacolari patatine con formaggio fuso, poi prendete il telecomando, e vi sedete ad un tavolo all’ombra degli alberi. Appena il vostro ordine sarà pronto il telecomando vi avvertirà tremando!!!

COSA VUOI? A NYC C’È . Altra cosa da sapere è che qualsiasi tipo di cucina amiate o vogliate assaggiare, a NY troverete quello che cercate. Un esempio? Se siete appassionati di cibo koreano, provate il Mandoo Bar (2 W 32nd St, nei pressi dell’Empire). Rimarrete colpiti già alla vista della vetrina, animata da due donne che preparano ravioli e piccole leccornie. Dentro, invece, avrete solo che da scegliere tra ravioli al vapore o fritti, ripieni di carne o verdure, gusto agrodolce o salato.

SHOPPING A NEW YORK

Il momento shopping non manca mai nei miei articoli. Se siete degli uomini e l’argomento proprio non vi interessa, saltate al prossimo paragrafo. Se invece siete delle fashion victim questa lista è per voi!

FIFTH AVENUE. Questa via è lunga quasi 10 km, riuscite ad immaginare il numero di negozi che potete trovarci? Da Tiffany&Co. al cubo di vetro della Apple Store, è un obbligo aggirarsi da queste parti.

TIMES SQUARE. Vi sorprenderete delle mille insegne luminose e cartelloni pubblicitari animati e digitali che vi ruoteranno intorno. Oltre ad essere la “piazza degli appuntamenti importanti” come il Capodanno e dove si possono vedere le bizzarre esibizioni degli artisti di strada, Times Square convoglia negozi mastodontici tipo la Virgin Records o il Disney Store. Un negozio su tutti che vi consiglio, soprattutto se viaggiate in famiglia, è Toys “R” Us: hanno una panoramica negli spazi interni! Per andare a Times Square basta prendere le linee della Metro 1, 2, 3, 7, N, Q, R e scendere alla stazione 42nd St-Times Square.

IN HER SHOES. Sul fronte scarpe la massima aspirazione di ogni donna è acquistare un paio di Manolo Blahnik. Che voi abbiate o meno la possibilità di affrontare la spesa, andate almeno a dare una sbirciata al celebre negozio che si trova sulla 54esima strada.

MUSICA

CORO GOSPEL. Termino la mia lista con la Messa Gospel a Harlem. Prima di lasciare New York concedetevi il piacere di assistere a questo evento dove le voci potenti dei coristi afro-americani si intrecciano per creare delle armonie sensazionali. La messa più famosa, ma anche la più turistica, è quella che si tiene all’Abyssinian Baptist Church. La funzione si tiene la domenica alle 11:00, dura circa 2 ore e se non arrivate in largo anticipo rischiate di non entrare. Non si paga per assistere, ma si chiede un’offerta libera e di non uscire durante la messa. Molti consigliano di andare il mercoledì sera alle 19:00 quando il coro “fa le prove” in previsione della messa domenicale; sicuramente troverete un’atmosfera più intima.

Per finire ci tengo a segnalarvi ancora un paio di cose. Molte delle attrazioni di cui ho parlato sono incluse nel City Pass o nel New York Pass (utile se volete saltare le file che si creano alle biglietterie. Leggete qui per capire quale dei due fa al vostro caso).

Per avere maggiori info su i trasferimenti aeroportuali cliccate qui.

Prima di partire è necessario ottenere l’autorizzazione ESTA. Basta accedere al sito e compilare la domanda online in italiano.
New York: cosa visitare? Semplice, quello che piace a voi!