Ideale per Famiglie / Pet Friendly

Ripensando a tutti i miei giretti estivi, mi sono resa conto che ho visitato solo borghi in cima ad una collina che richiedono, come minimo, due buoni polmoni, una discreta forza nelle gambe e anche una bella bottiglietta d’acqua fresca! Urbino, città di cui vi mostrerò gli angoli più interessanti, rientra a pieni voti tra queste mete tutte in salita!
Avete delle scarpe comode ai piedi? Bene, si parte.

Capoluogo con Pesaro della provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche, questa città è una tappa imperdibile per chi ama l’arte, la natura e la buona cucina tradizionale. Urbino era infatti l’antica capitale del Ducato di Montefeltro, nonché uno dei centri più floridi del Rinascimento italiano, e, ancora oggi, ha la capacità di raccontare la sua profonda storia grazie all’eredità culturale e architettonica che conserva integra.

Sapevate che Urbino ha dato i natali al noto maestro Raffaello Sanzio?
Non c’è quindi da stupirsi se, tra le salite e le discese del borgo rinascimentale, l’arte diventa l’elemento portante della vostra visita alla città e la chiave di lettura per vivere una giornata memorabile. Anche parlando con gli urbinati ed i proprietari dei negozi locali si respira un sapere centenario. Tanto per darvi un esempio di quanto detto, una delle mie tappe preferite ad Urbino è stata quella presso “Cornici Duranti”. Il Sig. Duranti è un esperto artigiano che da anni è dedito alla lavorazioni di cornici. La visita all’interno della sua casa bottega è un vero viaggio nel viaggio. Tra listelli di legno e quadri d’autore, che Duranti stesso si cimenta a dipingere, si intuisce la passione e la pazienza per questo mestiere che solo in città come Urbino può restare acceso. L’arte dev’essere ormai una caratteristica ben radicata nell’anima di quest’uomo se, nonostante l’era dei grandi centri commerciali a prezzi stracciati, Mastro Duranti ancora sorride mentre parla di lamina d’oro o impacchetta delle viti da regalarti per appendere uno specchio…

ANGOLI STORICI PIÙ INTERESSANTI

Dal 1998 il centro storico di Urbino fa parte del patrimonio dell’umanità UNESCO e questo la incorona definitivamente come meta del turismo mondiale. Ma cosa vedere o dove mangiare se avete a disposizione solo un week-end?

PALAZZO DUCALE
Al fianco dell’imponente cattedrale trovate il Palazzo Ducale, un chiaro monumento rinascimentale che, dal 1912, ospita nelle sue stanze la Galleria Nazionale delle Marche. Se all’esterno non mancano i caratteristici “torricini” che lo rendono unico, all’interno delle circa 70 sale abbondano pitture e sculture, nonché arazzi antichi.

TEATRO SANZIO
Si tratta del principale teatro di Urbino e si trova all’inizio di Corso Garibaldi. Oltre ad essere stato scelto per girare alcuni video musicali, ogni anno propone un interessante palinsesto. Per chi ha intenzione di fermarsi da queste parti due giorni, potrebbe essere un’ottima meta non solo per la sua architettura ma per godersi uno spettacolo nel fine settimana.

PIAZZA DELLA REPUBBLICA
Se siete in via Garibaldi percorretela tutta e vi troverete, come per incanto, nel cuore pulsante del borgo. Piazza della Repubblica, suggestiva e ricca di caffetterie, è stata per me una tappa obbligatoria e lo sarà anche per voi! Finita l’ennesiama strada in salita io mi sono concessa un meritatissimo Spritz con tanto di applauso!

CASA DI RAFFAELLO
Siete ad Urbino, la città che ha dato i natali a Raffaello e una vista alla sua casa non può mancare. Si trova al civico 57 dell’omonima via, in salita pure questa, e ospita un dipinto del giovane Maestro, insieme ad altre opere di egual importanza.

MONUMENTO A RAFFAELLO
Si trova esattamente in cima a via Raffaello Sanzio. La statua di per sè è molto semplice ma è raccolta all’interno di un piccolo giardino con vista panoramica sulla città. E poi diciamocelo, se arrivate a vederla avrete la prova certa di essere sopravvissuti alle ripide strade di Urbino! Prova superata, fermatevi su una panchina e ripensate alle meraviglie di questo borgo.

Le cose che potete visitare ad Urbino sono ancora molte: la Cattedrale, l’Oratorio di San Giovanni Battista, l’Oratorio di San Giuseppe oppure l’Obelisco Egizio antistante al Palazzo Ducale. Se invece andrete ad Urbino ad agosto, vi attenderà la Festa del Duca: una rievocazione in costume accompagnata da ricchi di spettacoli. Sarà bello cogliere un qualcosa in ognuno di questi posti.

UNA CRESCIA AL CAFFÉ DELL’ACCADEMIA
Nel fare troppo la spiritosa parlando di strade in salita, vi stavo lasciando senza aver ancora parlato di cibo… Ovviamente, come ogni tour che si rispetti, è necessario provare qualche piatto tipico locale. Per un buon pasto gustoso ma economico, abbinate ad calice di vino bianco la Crescia sfogliata di Urbino farcita con Casciotta d’Urbino e crudo del Montefeltro: vi giuro che un semplice pranzo veloce si trasformerà in un altissimo momento culinario memorabile. Io personalmente ho provato quella del Caffè dell’Accademia ma sono molte le trattorie che la propongono nei loro menù.

Ci vediamo al prossimo viaggio!

INFO

www.comune.urbino.ps.it
www.urbino.com
www.urbinonews.it
www.palazzoducaleurbino.it
corniciduranti.altervista.org
Caffè dell’Accademia