Ideale per Famiglie / Pet Friendly

Vi porto in vacanza al Lago Trasimeno, in Umbria. Finalmente, dopo mesi e mesi di assenza sul mio blog, ricomincio a scrivere. Contrariamente a quanto detta la stagione invernale, è giunto il momento di uscire dal letargo, quindi scaldo la penna e torno a raccontarvi le mie storie di viaggio partendo dalla mia terra.

Il Lago Trasimeno probabilmente non è un luogo molto conosciuto all’infuori della provincia di Perugia, eppure questo lago ha molto da mostrare. Non è un caso se qualche anno fa, il famoso fotografo Steve McCurry lo ha scelto come scenario per alcuni suoi scatti realizzati per la mostra “Sensational Umbria”. Ma cosa vedere in particolare nei dintorni del Lago Trasimeno? Ecco alcuni spunti di viaggio.

Uno dei borghi storici più carini è Castiglione del Lago. La cittadina si presenta arroccata su di un promontorio sotto la quale si trovano i resti di numerose tombe etrusche. Per accedere al centro storico si può passare da Porta Fiorentina, Porta Perugina o Porta Senese. Io consiglio quest’ultima così da poter approfittare del vicinissimo e omonimo ristorante Porta Senese: un’autentica meraviglia per il vostro palato ed è perfetto per chi ama la carne di qualità e possibilmente cruda! Poco più avanti, sempre in via Vittorio Emanuele, c’è un altro locale molto carino adatto per gustare un aperitivo e ascoltare della buona musica: è il 909 Caffè. Per il resto, lasciatevi incantare dall’aspetto storico del borgo cinto dalle vecchie mura medievali.

Altro posto dove andare è Passignano sul Trasimeno, il borgo medievale dove domina la trecentesca Torre di Ponente. Da Passignano si può, tra l’altro, raggiungere l’Isola Maggiore tramite il battello (l’altro porticciolo si trova a Tuoro sul Trasimeno). L’isola è un luogo davvero suggestivo. Piccola, ma che dico piccolissima, è tutt’ora abitata. Il turista potrà piacevolmente sedersi uno dei ristoranti dell’isola oppure passeggiare tra le viuzze del quattrocentesco villaggio dei pescatori in cui sono presenti la chiesa romanica di San Salvatore del XII secolo, quella di San Michele Arcangelo del XIV secolo e la Villa Isabella dei Marchesi Guglielmi. L’Isola Maggiore è famosa per la produzione del merletto. D’estate è facile trovare per le strade delle vecchie signore ancora intente in questa minuziosa attività.
Per i traghetti vi segnalo questo link.

Ma il Lago Trasimeno non è solo arte. Per chi non può fare a meno del buon cibo e del buon bere, sappiate che tutta la zona del Trasimeno è ricca di ristoranti sia tradizionali che gourmet. Qui sono eccezionali l’olio, il pesce di lago, tipo il persico e l’anguilla, e la tipica fagiolina del Trasimeno, riconosciuta come Presidio Slow Food. Degno di nota, almeno per me, è il ristorante “Il Fischio del Merlo a Passignano. Al di là dei piatti che sono tutti sorprendenti, è l’atmosfera calda e accogliente a dare quel tocco in più! Beh sono da provare anche la “Trattoria Del Pescatore” e il “Ristorante da Luciano”, quest’ultimo è veramente raffinato…

STAGIONE CHE VAI, LAGO TRASIMENO CHE TROVI
Per chi desidera mettersi in viaggio in autunno o in inverno c’è da sapere che il Trasimeno offre uno splendido scenario per scattare delle intense fotografie. Non è insolito trovare quel filo di nebbia capace di rendere tutto più poetico. E poi nei dintorni del lago, verso Natale, ci sono alcuni mercatini natalizi caratteristici come quello nel piccolo borgo medievale di Castel Rigone. Per chi invece raggiunge la zona in primavera, o meglio in estate, vi invito a farvi una giornata in riva lago e a mangiare un gustoso gelato! Vi capiterà di trovare dei personaggi caratteristici all’ombra di qualche albero a bordo lago.

Lago Trasimeno Umbria Viaggi di Guenda
Lago Trasimeno Umbria Viaggi di Guenda